Intro

Oggi alle 16 dei volontari di Terra di Confine e Libera si sono riuniti per riqualificare piazza San Domenico di Ponticelli. Ho visto una risposta da parte dei miei concittadini che mi ha davvero riempito d'orgoglio. Io, personalmente poco ferrato in edilizia, ho fatto da assistente, da "guagliuncello", ad un vecchietto, spiritualmente più giovane di me, del Parco Azzurro, che con una foga febbrile e una "voglia di fare" probabilmente sopita nel tempo, ha cominciato a cazzuolare (licenza poetica) e rattoppare le crepe dei muri come se fosse la cosa più bella del mondo... E, in effetti, riqualificare il proprio quartiere è una cosa bellissima, davvero importante, per noi e per le generazioni future...abbiamo il fardello di salvaguardare Ponticelli, soprattutto da i cittadini stessi, attraverso l'esempio continuo e giornaliero della convivenza civile e dell'aiuto reciproco. Guagliu...si nun a salvamm nuje Punticiell...nisciun a salv! Un ringraziamento sentito va ai ragazzi, che ho assistito personalmente nel cazzuolare (licenza!!) e alle ragazze spazzine del Marie Curie, che hanno dimostrato, per l'ennesima volta, che i "giovani" non sono tutti uguali...che uno spirito di rivalsa c'è e brucia nei nostri cuori...e soprattutto che quella vetusta divisione in scuole di "serie A" e "serie B" sono solo un artificio sociale...perché ho visto più Cittadini di "serie A” nelle scuole di "serie B" che in quelle di "Serie A". Grazie guagliu!! La riqualificazione, tuttavia, non è finita...domani alle 9 si PITTA! Sono invitati tutti i cittadini di Ponticelli, meglio se imbianchini! -Nino, il vostro concittadino.