anticamorra

  • Egist 'o kamurrist

    Egíst 'o kamurríst è un concentrato di atteggiamenti violenti, di quella mentalità prepotente che costituisce la sostanza della cultura camorristica in Italia. 
    È possibile cambiare le cose e vincere le mafie solo vincendo prima questa coltre di accettazione, di rassegnazione e di paura che annerisce le nostre vite. A Napoli la camorra è prima di tutto una forma mentis.
    Egíst vive questa condizione fino in fondo, idealizzando, come tanti, le figure legate al "sistema" come figure vincenti, come esempi di realizzazione e di potere. Gli stereotipi mafiosi e i suoi simboli sono per lui una guida, l'arroganza è il suo modo di relazionarsi: in sostanza, idiozia.

    Per fortuna è abbastanza goffo da non farci mai davvero paura, e il paese in cui si aggira per i suoi loschi affari, è forse un paese meno disposto di quello attuale a tollerare il fatto che esista gente come lui.

    Seguilo anche su facebook! https://www.facebook.com/kamurrist

    Egist' o kamurrist

  • IV Marcia in Memoria delle Vittime dell'11 Novembre

     

    Ponticelli marcia di nuovo per la Memoria delle Vittime
    dell'11 Novembre

    Martedì 11 Novembre 2013 le associazione Terra di Confine, ArciMovie, le Parrocchie di Madonna della neve, del S.S. Rosario e l'ITT Marie Curie realtà da anni impegnate sul territorio di Ponticelli, parte del Presidio di Libera Ponticelli “Vittime dell'11 Novembre 1989” , in collaborazione con il Coordinamento Provinciale di Libera ed il Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità alle ore 10.00 marceranno, per la quarta volta, insieme agli studenti ed i cittadini per fare memoria di Gaetano De Cicco, Domenico Guarracino, Salvatore Benaglia e Gaetano Di Nocera vittime innocenti della camorra, morte in quello stesso giorno del 1989 durante un strage in cui persero la vita 6 persone.


     

    Tale marcia prevede la partecipazione ufficiale di 13 scuole del territorio e di chiunque voglia aderire, l'iniziativa inizierà alle ore 10,00 a partire da Viale Margherita ; insieme percorreremo in corteo le strade del quartiere per poi avere un momento di condivisione in piazzetta Egizio San Domenico dove sarà allestito un palchetto. Durante la mattinata verrà presentata la statua che verrà poi posata prossimamente in quello luogo per la memoria delle vittime.

    Al pomeriggio alle ore 18,30 stesso in piazza Egizio Sandomenico vi sarà una veglia di memoria per le vittime di quella strage e tutte le vittime innocenti di camorra.

    Ancora una volta alla domanda di Libera : “Tu da che parte stai?” si risponde: “dalla parte della GIUSTIZIA!!! DI CHI SI SPORCA LE MANI” con forza con un secco NO alla camorra, alla cultura mafiosa, a partire dal primo avamposto di giustizia di un territorio che sono le scuole.

    Saranno presenti:
    - Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris
    - L'assessore alle Politiche Giovanili Alessandra Clemente
    - Il pm Vincenzo D'Onofrio (alla veglia serale)
    - Il Presidente della sesta Municipalità del Comune di Napoli Anna Cozzino
    - Il Comandante della Stazione di Ponticelli Maresciallo De Simone
    Don Tonino Palmese (alla veglia serale)
    Alfredo Avella per il Coordinamento Campano dei Familiari delle Vittime Innocenti della Criminalità 
    - Il Referente Provinciale di Libera Napoli Antonio D'Amore


    Rappresentanti delle realtà che organizzano l'evento 
    Delegazioni di studenti delle scuole che in queste settimane hanno fatto Memoria attraverso l'incontro con volontari del Presidio di Libera Ponticelli.

    Per ulteriori informazioni
    www.terradiconfine.napoli.it  www.liberacampania.it/ponticelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Pasquale Leone: 329/3227751